Home » 2016 (Page 5)

Yearly Archives: 2016

Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione

UFFICIO ELETTORALE

Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione

IL SINDACO

in occasione del Referendum Popolare convocato ai sensi dell’ art. 138 co. 2 della Costituzione per il giorno di domenica 4 dicembre 2016

INFORMA

che l’art. 1 del Decreto Legge 3 gennaio 2006 n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006 n. 22, come modificato dalla legge 7 maggio 2009 n. 46, ha introdotto la possibilità del voto domiciliare per gli elettori affetti da gravi infermità che si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’ abitazione in cui dimorano o per i quali l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi previsti dall’ art. 29 della legge 5 febbraio 1992 n. 104.

Per poter fruire di detta opportunità, è necessario far pervenire al Sindaco del Comune di Santo Stefano Quisquina, tra il quarantesimo ed il ventesimo giorno antecedente la data della votazione, cioè, nella specie, entro lunedì 14 novembre 2016, una espressa dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui si dimora, corredata dalla prescritta documentazione sanitaria.

La domanda, in carta libera, deve riportare, oltre alla volontà di esprimere il voto a domicilio, l’indirizzo completo dell’ abitazione in cui l’elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico; alla suddetta istanza devono essere allegati i seguenti documenti:

• copia di un documento di identità in corso di validità;

• copia della tessera elettorale;

• certificato medico, rilasciato dalla competente Azienda Sanitaria Locale, in data non anteriore al 45° giorno antecedente alla votazione, cioè, nella specie, al 3 marzo 2016, attestante l’esistenza delle condizioni di infermità di cui al comma 1 dell’ art. 1 legge n. 46/2009, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali. Tale certificato medico potrà attestare anche l’eventuale necessità di assistenza da parte di un accompagnatore di fiducia per esprimere il voto (tale aggiunta non è necessaria per coloro che sulla tessera elettorale abbiano già fatto apporre l’annotazione permanente del voto assistito).

Per ogni utile informazione e per il ritiro del modulo di domanda è possibile rivolgersi all’ Ufficio Elettorale.

Il presente avviso, in relazione al disposto dell’ art. 32 co. 1 della legge 18 giugno 2009 n. 69, è pubblicato sul sito Web istituzionale di questo Comune.

Scarica l’avviso di voto domiciliare

urna-referendum

Condividi su:

Convocazione dei Comizi – Referendum Costituzionale del 04/12/2016

IL SINDACO

Vista la legge 25 maggio 1970, n. 352, recante norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo, e successive modificazioni;

Visto l’articolo Il del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei deputati, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, e successive modificazioni, applicabile al referendum a norma dell’articolo 50 della legge 25 maggio 1970, n. 352;

Visto l’articolo l, comma 399, della legge 27 dicembre 20L3, n. L 47, contenente disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2014);

RENDE NOTO

che, con decreto del Presidente della Repubblica 27 settembre 2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie generale n. 227 del 28 settembre 2016, sono stati convocati per il giorno di domenica 4 dicembre 2016 i comizi per lo svolgimento del seguente

REFERENDUM COSTITUZIONALE

«Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Disposizioni per il superarnento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dci parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL c la revisione del titolo V della parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 11. 88 del 15 aprile 2016? »

Le operazioni preliminari degli uffici di sezione cominceranno alle ore 16 di sabato 3 dicembre 20 l 6.

LA VOTAZIONE SI SVOLGERÀ NEL GIORNO DI DOMENICA 4 DICEMBRE 2016, dalle ore 7 alle ore 23; gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno ammessi a votare.

Manifesto convocazione comizi

urna-referendum

Condividi su:

Adunanza del Consiglio Comunale del 03/11/2016

Si informa la cittadinanza che è indetta adunanza del Consiglio Comunale per il giorno 03/11/2016 alle ore 19,30 presso l’Aula Consiliare “F. Maniscalco” del Palazzo Municipale per trattare il seguente ordine del giorno:

1) Lettura ed approvazione verbali seduta precedente;

2) Approvazione Convenzione tra i comuni di Favara e Santo Stefano Quisquina per il servizio in forma associata della Segreteria Comunale;

3) Approvazione Regolamento di contabilità;

4) Approvazione Regolamento funzionamento Centro di Aggregazione Giovanile;

5) Approvazione Regolamento sul controllo analogo delle società partecipate;

6) Esercizio finanziario 2015 – Approvazione Rendiconto di Gestione;

7) Surroga Consigliere dimissionario presso il Consiglio dell’Unione dei Comuni;

8) Comunicazione del Sindaco del Presidente del Consiglio e consiglieri.

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Avviso

Si porta a conoscenza della cittadinanza, che sono avviate le procedure per l’individuazione dei cittadini e dei nuclei familiari interessati, dalle variazioni di indirizzo e per l’atttribuzione della numerazione civica.

leggi l’avviso

 

Condividi su:

Informazioni sui contenuti del PSR-2014 – 2020.

SI INVITANO LE AZIENDE AGRICOLE E ZOOTECNICHE, I TECNICI PROFESSIONISTI, a partecipare sabato 8 ottobre 2016 alle ore 19:00, presso l’Aula Consiliare “F. Maniscalco”, ad un incontro volto a fornire informazioni sui contenuti e le opportunità previste dal PSR-2014-2020.

AZIONE 1- Viabilità interaziendale e strade rurali per l’accesso ai terreni agricoli e forestali.

L’Assessore alle Attività Produttive
Pietro Reina

Il Sindaco
Francesco Cacciatore

 

 

psr

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Ordinanza n°41 del 04/10/2016

ORDINANZA N°41 DEL 04/10/2016

IL SINDACO

-PREMESSO che ormai da tempo nei nostro Comune si registra un considerevole intensificarsi del traffico veicolare che impegna principalmente la Via Roma quale maggiore asse viario di confluenza del flusso veicolare;

– che necessità in Via Roma, dove maggiormente sono concentrati gli esercizi commerciali, banche e uffici pubblici, offrire agli utenti un’area di sosta che sia limitata ad un determinato lasso di tempo necessario per servirsi di tali servizi;

– che, pertanto, si rende necessario l’utilizzo degli stalli di sosta ivi predisposti, regolamentando con disco orario la sosta per il tempo ritenuto congruo di 60 minuti;

– che necessità, altresì, predisponendo il divieto di fermata in Via Madre Chiesa dal numero civico 12 all’imbocco con la Via L. Panepinto, incrocio Via G. Marconi, la collocazione di fioriere dissuasori alla sosta in prossimità del monumento dei caduti della I^ Guerra Mondiale sito in Piazza Vittoria, Via Madre Chiesa e Via L. Panepinto, al fine di impedire la fermata e la sosta ai mezzi che causano il restringimento della carreggiata;

-CONSIDERATO che per il conseguimento di tali obiettivi è necessario predisporre apposita segnaletica verticale;

-SENTITO il parere favorevole del Comando Polizia Municipale;

-SENTITO il parere favorevole dell’Ufficio Tecnico Comunale;

-VISTA l’Ordinanza n014 del 14/03/2013, riguardante la regolamentazione della circolazione veicolare nel centro urbano;

– VISTO l’Art. 7 del Codice della Strada;

ORDINA

ad integrazione dell’Ordinanza n014 del 14/03/2013, che la circolazione veicolare, come indicato dalla segnaletica apposta in loco, è cosi regolamentata:

– PARCHEGGIO CON DISCO ORARIO – “1 ORA” –

– Via Roma, dal numero civico 110 al n° 170;

– Via Roma, dal numero civico 37 al n°45.

– DIVIETO DI FERMATA-

– Via Madre Chiesa, dal numero civico 12 all’imbocco con la Via L. Panepinto;

– FIORIERE DISSUASORI ALLA SOSTA-

– Piazza Vittoria, collocazione di n°3 fioriere sulla sede stradale;

– Via Madre Chiesa, collocazione di n°2 fioriere sulla sede stradale;

– Via L. Panepinto, collocazione di n°2 fioriere sulla sede stradale;

– DISPONE

– che la presente ordinanza sia resa nota mediante affissione all’Albo Pretorio e la pubblicazione all’Albo Pretorio On Line del Comune;

– la revoca dei, precedenti provvedimenti e comunque di quelli incompatibili e in contrasto con la presente ordinanza;

– che l’inosservanza venga sanzionata ai sensi del Codice della Strada (D. Lgs. 30/04/1992, n0285).

Il Comando di Polizia Municipale e gli Agenti della Forza Pubblica sono incaricati dell’ esecuzione della presente Ordinanza.

AVVERTE

che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (ex Ministero dei Trasporti) ai sensi dell’Art.37 del vigente Codice della Strada entro 60 giorni, nonché ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (T.A.R.) Sicilia, entro 60 giorni dalla pubblicazione del presente atto all’Albo Pretori o di questo Comune, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla pubblicazione.

 Scarica l’ordinanza_n° 41 del 04/10/2016

Condividi su:

Referendum Costituzionale 4 Dicembre 2016

OPZIONE PER L’ ESERCIZIO DEL VOTO PER CORRISPONDENZA NELLA CIRCOSCRIZIONE ESTERO

Modello di opzione per il voto all’estero

 

OPZIONE PER L’ ESERCIZIO DEL VOTO IN ITALIA

Modulo di opzione per il voto in Italia

 

 

urna-referendum

 

 

 

Condividi su:

Invito – partecipazione a giornata di sensibilizzazione ambientale

L’Amministrazione Comunale di Santo Stefano Quisquina, invita l’Istituto Scolastico di Santo Stefano Quisquina a una “Giornata di sensibilizzazione ambientale” legata alla promozione della raccolta differenziata, con l’obbiettivo di attuare una moderna politica ambientale strettamente connessa con il territorio ed i suoi cittadini.
L’invito, è rivolto alle classi quarte e quinte della Scuola Primaria e a tutte le classi della Scuola Secondaria di I° Grado dell’Istituto Comprensivo “Maestro Lorenzo Panepinto”.
L’incontro si terrà il giorno 5 Ottobre 2016 presso l’Aula Consiliare “F. Maniscalco” alle ore 11,00.

L’Assessore Politiche Ambientali
(Calogero Traina Tito)

Il Sindaco
(Francesco Cacciatore)

 

campagna-scuole

 

 

 

 

 

Condividi su:

Comunicato stampa del Presidente del Consiglio Comunale

RESPINTA LA PROPOSTA DI FUORIUSCITA DAL PARCO DEI MONTI SICANI

Nell’adunanza del 29 settembre 2016 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal presidente Enzo Greco Lucchina, ha respinto l’Ordine del giorno presentato dal vice presidente Massimo Messina che proponeva di richiedere all’ Assessorato Territorio e Ambiente la riperimetrazione dell’area del Parco dei Monti Sicani per l’esclusione del territorio di S. Stefano Quisquina.

La seduta si è svolta in forma straordinaria e aperta con la partecipazione del Commissario Straordinario del Parco, dott. Giacomo Scala, del Direttore, Francesco Gendusa, e di tanti cittadini di S. Stefano Quisquina e del territorio interessato dal Parco.

Numerosi sono stati gli interventi di alcuni cittadini, in prevalenza cacciatori, che hanno manifestato con veemenza le perplessità sulla utilità, del Parco, istituito il 19 dicembre 2014, ed hanno contestato l’inclusione nello stesso di aree prive di pregio ambientale ed il notevole ritardo dell’avvio della sua regolare gestione. Ciò ha trasformato quello che doveva essere uno strumento di sviluppo in un ulteriore vincolo gravante sul territorio interessato.

Gli amministratori di S. Stefano Quisquina hanno lamentato con fermezza il mancato riscontro da parte dell’ Assessorato Territorio e Ambiente alle osservazioni sull’ Allegato 2 al Decreto di istituzione (“Disciplina delle attività esercitabili e dei divieti”) formulate dall’assemblea cittadina tenutasi nel marzo 2015, ritenute pertinenti dai rappresentanti del Parco presenti all’assemblea stessa.

Dopo avere chiarito, Allegato 2 alla mano, che molte delle perplessità manifestate dai cittadini presenti alla seduta straordinaria del Consiglio sono frutto di disinformazione (quali quelle inerenti il divieto di esercitare l’attività agricola e zootecnica nelle aree interessate dal Parco, o di effettuare le opere di manutenzione ordinaria negli immobili ivi ricadenti senza la previa autorizzazione dell’Ente gestore dello stesso, o di raccogliere funghi etc … ), i rappresentanti dell’Ente hanno rappresentato che gran parte degli effettivi divieti sono imputabili ai vincoli preesistenti all’istituzione del Parco stesso, quali il vincolo paesaggistico, il vincolo idrogeologico e i vincoli connessi alla presenza della Riserva Naturale Orientata di Monte Cammarata e del SIC ”Natura 2000″.

In ordine al ritardo dell’avvio della regolare gestione del Parco, il Commissario ha fatto presente che il suo insediamento, avvenuto nel maggio 2016, rappresenta una decisa discontinuità con la fase di stallo pregressa lamentata. A dimostrazione di ciò ha dato notizia di avere redatto ed approvato nel luglio 2016 sia lo Statuto del Parco sia il Regolamento di organizzazione dei Servizi, di avere predisposto il primo bilancio del Parco, la cui approvazione è prevista per il 5 ottobre 2016, di avere già siglato il protocollo di Legalità con i Prefetti dell’Isola, di avere attivato una collaborazione con gli specialisti del Parco dell’ Alcantara per dare attuazione alla’ fase di start up e di avere già trasmesso ai Sindaci dei territori del Parco le schede, da compilare e ritrasmettere entro il 15/1012016, per la individuazione degli interventi riguardanti il Parco, da inserire nella programmazione comunitaria 2014/2020. Si è infine impegnato ad attivare in tempi brevi le procedure per dare risposta alle osservazioni formulate nell’assemblea cittadina del marzo 2015, tra cui la riperirnetrazione con l’esclusione delle aree di particolare vocazione agricola e prive di pregio ambientale, ed alle proposte ragionevoli scaturite nel dibattito e a rendere operativi, dopo l’approvazione del bilancio, gli Uffici del Parco per dare risposte immediate agli utenti.

Il Sindaco, il Presidente del Consiglio ed i Consiglieri Comunali, nel dibattito consiliare che è seguito, hanno confermato di considerare il Parco dei Monti Sicani un volano di sviluppo sostenibile del territorio, in linea con i rispettivi programmi elettorali, con il Documento Unico di Programmazione 2016/2018 e con le Direttive per la redazione del PRG, entrambi approvati dal Consiglio all’unanimità, accogl iendo favorevolmente la disponibi I ità manifestata dai rappresentanti’ dell’ Ente Parco, facendo però presente, fermamente, di non tollerare ulteriori ritardi nell’avvio di una efficace ed efficiente gestione del Parco, che sarebbero di nocumento allo sviluppo del territorio di S. Stefano Quisquina.

Scarica il comunicato stampa

Condividi su:

Aggiornamento Albo dei Presidenti di seggio elettorale

ALBO DELLE PERSONE IDONEE ALL’UFFICIO DI PRESIDENTE DI SEGGIO ELETTORALE

IL SINDACO

Visto l’art, 1, n. 7 della legge 21 marzo 1990, n. 53, che prevede l’aggiornamento periodico dell’Albo INVITA GLI ELETTORI in possesso dei requisiti di idoneità, che intendono proporre la loro iscrizione nell’Albo, a presentare apposita domanda entro il mese di OTTOBRE del corrente anno.

NELLA DOMANDA dovrà essere indicato: il cognome ed il nome; la data ed il luogo di nascita; la residenza con l’indicazione della via e del numero civico; la professione, arte o mestiere; il titolo di studio.

REQUISITI DI IDONEITA’: essere elettore del Comune; non aver superato il settantesimo anno di età; essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

SONO ESCLUSI per legge (ati. 38 D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 ed art. 23 D.P.R. 16 maggio 1960, n. 570); i dipendenti dei Ministeri dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti; gli appartenenti a Forze Armate in servizio; i medici provinciali, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti; i segretari comunali ed i dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gl i uffici elettorali comunali; i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi