Home » 2017 (Page 2)

Yearly Archives: 2017

Elezione del Presidente della Regione e dell’Assemblea Regionale Siciliana

Collegio circoscrizionale di Agrigento

 

MANIFESTO DEGLI ELETTI

 

 

 

elezioni_regionali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Reddito di Inclusione (REI)

PRIME INDICAZIONI PER L’AVVIO DELLA NUOVA MISURA “REDDITO DI INCLUSIONE – REI”

A seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.Lgs n.147 del 15 settembre 2017, il 1 gennaio 2018 verrà avviata la nuova misura nazionale di contrasto della povertà denominata REI (reddito di inclusione). La misura intende rispondere all’esigenza di sostenere le persone singole o le intere famiglie che si trovino in grave disagio economico e sociale.

Il REI (reddito di inclusione) sostituirà l’attuale programma SIA (sostegno inclusione attiva).

L’assegno di povertà REI si compone in:

  1. beneficio economico, erogato per un periodo massimo di 18 mesi, in base al numero dei componenti del nucleo familiare e i requisiti reddituali. Tale beneficio viene erogato tramite la CARTA REI, una carta di pagamento utilizzabile per:
  • gli acquisti in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati al circuito MasterCard;
  • il pagamento delle bollette elettriche e del gas presso gli uffici postali;
  • prelevare contante entro un limite mensile non superiore alla metà del beneficio massimo attribuibile;

2     attivazione di un progetto personalizzato di inclusione sociale e lavorativa. Tale progetto è predisposto dai servizi sociali del Comune, in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari, le scuole, soggetti privati ed enti no profit. Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e minori sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni. Dal progetto derivano reciproche responsabilità.

REQUISITI PER RICHIEDERE IL REI

Possono accedere al REI i nuclei familiari al cui interno sia presente al momento della presentazione della domanda e per l’intera durata dell’erogazione del beneficio una delle seguenti condizioni:

  • presenza di un componente di età minore di anni 18;
  • presenza di una persona con disabilità e di almeno un genitore o di un tutore;
  • presenza di una donna in stato di gravidanza accertata;
  • presenza di un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione.

Requisiti generali

Il richiedente deve essere in possesso dei seguenti requisiti generali al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata della erogazione del beneficio:

  • essere cittadino italiano o comunitario ovvero
  • familiare di cittadino italiano o comunitario titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente ovvero
  • cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ovvero
  • titolari di protezione internazionale;
  • essere residente in Italia da almeno due anni.

Requisiti economici

Il nucleo familiare deve essere in possesso dei seguenti requisiti generali al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata della erogazione del beneficio:

  • ISEE in corso di validità non superiore pari o non superiore a 6.000 euro;
  • ISRE pari o non superiore a 3.000 euro;
  • Un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000,00 euro;
  • Un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 10.000 euro (ridotti a 8.000 euro per la coppia e a 6.000 euro per la persona sola);
  • nessun componente il nucleo deve risultare titolare di: prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASPI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria.

Inoltre il nucleo non deve risultare in possesso al momento della presentazione della domanda di:

  • autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei ventiquattro mesi antecedenti la richiesta:
  • navi o imbarcazioni da diporto.

Non appena l’INPS e l’Assessorato Regionale alla Famiglia renderanno disponibili ulteriori istruzioni operative, sarà cura dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune fornire tutte le informazioni ai cittadini, in modo che gli interessati possano procedere con la presentazione delle istanze a partire dall’11 dicembre 2017.

 

IL RESPONSABILE DELL’AREA SOCIO-ASSISTENZIALE

(Antonino Leone)

IL SINDACO

(Francesco Cacciatore)

ALEGATI:

Circolare-numero-172-del-22-11-2017_Allegato-n-2-MOD-DOMANDA

REI-sintesi

 

 

reddito-di-inclusione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Presidenza del Consiglio Comunale – Comunicato stampa

CONDIVISO ALL’UNANIMITA’ IL PROTOCOLLO DI INTESA PER LAVALORIZZAZIONE E LA FRUIZIONE DELL’EREMO DI SANTA ROSALIA APPROVATE LE VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2017
Nell’adunanza del 30 novembre 2017 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato all’unanimità le modifiche, condivise dall’Amministrazione Comunale e dall’Arcidiocesi di Agrigento, al protocollo di intesa per la valorizzazione e la fruizione dell’Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina, sottoscritto in data 5/06/2013, dando mandato al Sindaco di sottoscrivere il nuovo protocollo d’intesa e a chiudere definitivamente il contenzioso che si protrae ormai da anni.
Il Consiglio ha anche approvato le variazioni al bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2017, con il voto favorevole dei Consiglieri di maggioranza. I Consiglieri di minoranza si sono astenuti.
Tra le variazioni è stata inserita in entrata nel bilancio la somma di € 40.000 derivante dal contributo elargito dalla Sanpellegrino S.p.A., finalizzato alla riduzione delle perdite di rete, che, in analogia a quelli ricevuti negli esercizi finanziari 2014, 2015 e 2016, è stato destinato alla realizzazione di un altro intervento di rifacimento di tratti obsoleti della rete idrica del centro storico. La riduzione delle perdite idriche che ne consegue contribuirà a migliorare l’efficienza del sistema di distribuzione e comporterà una ulteriore diminuzione della portata di emungimento dal pozzo “Prisa” che, a seguito degli interventi già realizzati, ha già subìto un considerevole abbattimento.
Un’altra variazione al bilancio 2017 ha riguardato l’inserimento in entrata di € 5.000,00 donati dal Sig. Salvatore Migliazzo al Comune di S. Stefano Quisquina per la realizzazione di un impianto di videosorveglianza. Nell’ambito delle variazioni è stata anche reperita dalle economie di bilancio la somma di € 5.000,00 da aggiungere al suddetto contributo al fine di ampliare l’area del centro
abitato da sottoporre a videosorveglianza.
Tra le altre variazioni di rilievo la somma di € 2.000,00 destinata ad implementare la biblioteca dei bambini e la somma di € 3.500,00 finalizzata all’acquisto di attrezzature per le attività scolastiche dell’Istituto Comprensivo “Maestro Lorenzo Panepinto”.
Infine, il residuo dell’indennità del Presidente del Consiglio Comunale, già destinata nel bilancio di previsione ai costi di funzionamento dell’Ufficio di Presidenza, è stato utilizzato per rimpinguare il “Fondo solidarietà Sabrina” riservato all’assistenza economica dei cittadini affetti da gravi patologie che necessitano di cure immediate.
Nella seduta è stato anche approvato un debito fuori bilancio per il pagamento di € 41.306,13, a seguito di sentenza della Corte di Appello di Palermo, inerenti all’indennità di esproprio di immobili occupati nel 1989 per la realizzazione del Campo Sportivo Polivalente.
Sono stati infine approvati all’unanimità il “Regolamento per la concessione al prelievo di legname da ardere, nelle aree di proprietà e gestione comunale” e la modifica all’art. 10 del “Regolamento sull’organizzazione dei servizi socio-assistenziali”.

Scarica il comunicato stampa

logo_comune_ssq

Condividi su:

Avviso indagine di mercato

Per fornitura del servizio di pretrattamento e smaltimento finale della frazione indifferenziata dei rifiuti solidi urbani, residuale dalla raccolta differenziata, prodotti nel comune di Santo Stefano Quisquina, contraddistinta dal codice CER 200301.

Leggi il bando

 

 

 

quisquinaambiente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Avviso indagine di mercato

Per fornitura del servizio di trasformazione della frazione organica dei rifiuti solidi urbani, proveniente dalla raccolta differenziata, del comune di Santo Stefano Quisquina, contraddistinta dal codice CER 200108 e 200201.

Leggi il bando

 

 

 

quisquinaambiente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Adunanza Consiglio Comunale del giorno 30/11//2017

Si informa la cittadinanza che è indetta adunanza del Consiglio Comunale per il giorno 30/11/2017 alle ore 18,00 presso l’Aula Consiliare “F. Maniscalco” del Palazzo Municipale per trattare il seguente ordine del giorno:

1) Lettura ed approvazione verbali seduta precedente;

2) Variazione al bilancio di previsione 2017 e pluriennale 2017/2019 – Applicazione avanzo di amministrazione per investimenti dell’esercizio 2016;

3) Riconoscimento legittimità debiti fuori bilancio per pagamento indennità di esproprio degli immobili occupati per la costruzione del campo sportivo polivalente e per il pagamento onorari di giudizio. Sentenza del Tribunale di Sciacca n. 392/2007 e della Corte di Appello di Palermo n.990/2016;

4) Modifica Art.10 del Regolamento sull’organizzazione dei Servizi Socio – Assistenziali;

5) Approvazione regolamento per la concessione di legname da ardere dei boschi comunali ai cittadini di Santo Stefano Quisquina per i loro bisogni familiari;

6) Problematiche inerenti l’estinzione ex IPAB Santa Rosalia alla Quisquina;

7) Comunicazioni del Sindaco, del Presidente del Consiglio e dei Consiglieri;

Scarica l’avviso

logo_comune_ssq

Condividi su:

Inizio refezione scolastica

Si avvisa la cittadinanza che il servizio di refezione scolastica inizierà martedì 28/11/2017.

 

COSTO DEL BUONO MENSA

(40% a carico dell’utenza)

SCUOLA DELL’INFANZIA: € 1,56
SCUOLA PRIMARIA: . € 1,66
SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO: € 1,73

AVVISO AI GENITORI

Per l’acquisto dei buoni mensa è necessario effettuare un versamento sul conto corrente postale n. 11362928 intestato a “Servizio Tesoreria – Comune S. Stefano Quisquina” con la seguente causale: “N. buoni mensa – Refezione scuola dell’infanzia /primaria / secondaria di primo grado – a. s. 2017/2018”.

I buoni possono essere acquistati presso l’ufficio del dipendente comunale Giuseppe Capobianco.

IL RESPONSABILE DELL’AREA SOCIO-ASSISTENZIALE
Antonino Leone

 

Scarica l’avviso

 

 

logo_comune_ssq

Condividi su:

Verbale di aggiudicazione provvisoria di gara

Affidamento dell’applato per la gestione del servizio di refezione scolastica presso le scuole locali.

Leggi il verbale

 

logo_comune_ssq

Condividi su:

La mano violenta sulle donne

24 novembre ore 10, 30 presso la sala Consiliare “F. Maniscalco”

 

20171120_174202
Clicca per ingrandire
Condividi su:

Mangia … Vivi a Km 0 – Invito

24 novembre – ore 18,30 presso la sala Consiliare “F. Maniscalco”

20171120_174039
Clicca per ingrandire
Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi