Home » Comunicati Stampa (Page 4)

Category Archives: Comunicati Stampa

Approvato il rendiconto di Gestione dell’Esercizio Finanziario 2015

Nell’adunanza del 3 novembre 2016 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato il Rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2015, con voto favorevole dei Consiglieri di maggioranza e voto contrario dei Consiglieri di Opposizione.
Nella stessa seduta è stato approvato ali ‘unanimità il “Regolamento di contabilità armonizzata”, novato nel rispetto dei principi contabili stabiliti dal D. Lgs. n° 118 del 20/06/2011 e s.m.i.
Sempre all’unanimità sono stati approvati il “Regolamento sul funzionamento e sulla fruizione del Centro di Aggregazione Giovanile Kairòs” ed il “Regolamento sul controllo analogo delle società partecipate”.
Approvata anche la Convenzione tra i Comuni di Favara e Santo Stefano Quisquina per il servizio in forma associata della Segreteria Comunale, che è stato affidato al Dott. Gabriele Pecoraro.
E’ stata infine eletta la consigliera Laura Massaro, in surroga del Consigliere dimissionario Lillo Traina Tito, quale rappresentante del Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina in seno al Consiglio dell’Unione dei Comuni Platani-Quisquina-Magazzolo.

Comunicato stampa consiglio del 3-11-2016

Condividi su:

Comunicato stampa del Presidente del Consiglio Comunale

RESPINTA LA PROPOSTA DI FUORIUSCITA DAL PARCO DEI MONTI SICANI

Nell’adunanza del 29 settembre 2016 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal presidente Enzo Greco Lucchina, ha respinto l’Ordine del giorno presentato dal vice presidente Massimo Messina che proponeva di richiedere all’ Assessorato Territorio e Ambiente la riperimetrazione dell’area del Parco dei Monti Sicani per l’esclusione del territorio di S. Stefano Quisquina.

La seduta si è svolta in forma straordinaria e aperta con la partecipazione del Commissario Straordinario del Parco, dott. Giacomo Scala, del Direttore, Francesco Gendusa, e di tanti cittadini di S. Stefano Quisquina e del territorio interessato dal Parco.

Numerosi sono stati gli interventi di alcuni cittadini, in prevalenza cacciatori, che hanno manifestato con veemenza le perplessità sulla utilità, del Parco, istituito il 19 dicembre 2014, ed hanno contestato l’inclusione nello stesso di aree prive di pregio ambientale ed il notevole ritardo dell’avvio della sua regolare gestione. Ciò ha trasformato quello che doveva essere uno strumento di sviluppo in un ulteriore vincolo gravante sul territorio interessato.

Gli amministratori di S. Stefano Quisquina hanno lamentato con fermezza il mancato riscontro da parte dell’ Assessorato Territorio e Ambiente alle osservazioni sull’ Allegato 2 al Decreto di istituzione (“Disciplina delle attività esercitabili e dei divieti”) formulate dall’assemblea cittadina tenutasi nel marzo 2015, ritenute pertinenti dai rappresentanti del Parco presenti all’assemblea stessa.

Dopo avere chiarito, Allegato 2 alla mano, che molte delle perplessità manifestate dai cittadini presenti alla seduta straordinaria del Consiglio sono frutto di disinformazione (quali quelle inerenti il divieto di esercitare l’attività agricola e zootecnica nelle aree interessate dal Parco, o di effettuare le opere di manutenzione ordinaria negli immobili ivi ricadenti senza la previa autorizzazione dell’Ente gestore dello stesso, o di raccogliere funghi etc … ), i rappresentanti dell’Ente hanno rappresentato che gran parte degli effettivi divieti sono imputabili ai vincoli preesistenti all’istituzione del Parco stesso, quali il vincolo paesaggistico, il vincolo idrogeologico e i vincoli connessi alla presenza della Riserva Naturale Orientata di Monte Cammarata e del SIC ”Natura 2000″.

In ordine al ritardo dell’avvio della regolare gestione del Parco, il Commissario ha fatto presente che il suo insediamento, avvenuto nel maggio 2016, rappresenta una decisa discontinuità con la fase di stallo pregressa lamentata. A dimostrazione di ciò ha dato notizia di avere redatto ed approvato nel luglio 2016 sia lo Statuto del Parco sia il Regolamento di organizzazione dei Servizi, di avere predisposto il primo bilancio del Parco, la cui approvazione è prevista per il 5 ottobre 2016, di avere già siglato il protocollo di Legalità con i Prefetti dell’Isola, di avere attivato una collaborazione con gli specialisti del Parco dell’ Alcantara per dare attuazione alla’ fase di start up e di avere già trasmesso ai Sindaci dei territori del Parco le schede, da compilare e ritrasmettere entro il 15/1012016, per la individuazione degli interventi riguardanti il Parco, da inserire nella programmazione comunitaria 2014/2020. Si è infine impegnato ad attivare in tempi brevi le procedure per dare risposta alle osservazioni formulate nell’assemblea cittadina del marzo 2015, tra cui la riperirnetrazione con l’esclusione delle aree di particolare vocazione agricola e prive di pregio ambientale, ed alle proposte ragionevoli scaturite nel dibattito e a rendere operativi, dopo l’approvazione del bilancio, gli Uffici del Parco per dare risposte immediate agli utenti.

Il Sindaco, il Presidente del Consiglio ed i Consiglieri Comunali, nel dibattito consiliare che è seguito, hanno confermato di considerare il Parco dei Monti Sicani un volano di sviluppo sostenibile del territorio, in linea con i rispettivi programmi elettorali, con il Documento Unico di Programmazione 2016/2018 e con le Direttive per la redazione del PRG, entrambi approvati dal Consiglio all’unanimità, accogl iendo favorevolmente la disponibi I ità manifestata dai rappresentanti’ dell’ Ente Parco, facendo però presente, fermamente, di non tollerare ulteriori ritardi nell’avvio di una efficace ed efficiente gestione del Parco, che sarebbero di nocumento allo sviluppo del territorio di S. Stefano Quisquina.

Scarica il comunicato stampa

Condividi su:

Comunicato stampa – Affidata la gestione dell’Albergo Diffuso

Agli Organi di Informazione
 AFFIDATA LA GESTIONE DELL’ALBERGO DIFFUSO “QUISQUINA”
Con Determina Dirigenziale n. 247/2016  a firma del responsabile dell’area tecnica arch. Angelo Lupo è stata definitivamente assegnata la gestione unitaria ed imprenditoriale dell’Albergo Diffuso “Quisquina” al fine di garantire la riqualificazione urbana per offrire un turismo relazionale del sano vivere, attraverso un sistema di offerta enogastronomica, culturale, naturalistico – ambientale e di confort che incentivi il visitatore a soggiornare nel Comune di Santo Stefano Quisquina nei diversi periodi dell’anno.
La ditta aggiudicatrice è risultata dopo relativo bando pubblico di gara, la Coop Sociale “La Quercia Grande”, alla quale viene concessa la gestione della rete ricettiva diffusa nel centro storico.
Si chiude, la prima fase prevista tra le linee programmatiche dell’Amministrazione Comunale, si continuerà con gli step successivi in stretta sinergia fra pubblico e privato per la definizione completa dell’intero progetto che come forma complementare e di supporto per lo sviluppo e la promozione del territorio, si pone l’obbiettivo di destagionalizzare e arricchire l’offerta turistica e incentivare l’economia del paese con la valorizzazione dei prodotti tipici stefanesi e la gastronomia proposta dalla ristorazione .
Santo Stefano Quisquina, 22/09/2016
L’Ass. alle Attività   Produttive
Pietro Reina
 IL Sindaco
Francesco Cacciatore

logo_Albergo_Diffuso

 

 

 

Condividi su:

Approvato il Bilancio di previsione 2016/2018

DESTINATE LE SOMME DELLE INDENNITA’ DI CARICA E DEL GETTONE DI PRESENZA DEI CONSIGLIERI COMUNALI ALLA REALIZZAZIONE DELLA CUCINA DELLA MENSA SCOLASTICA

Nell’adunanza del 10 agosto 2016 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato il Bilancio di previsione 2016/2018.

Nella seduta è stato evidenziato che il bilancio di previsione non è stato sottoposto all’esame del Consiglio Comunale entro il primo trimestre del 2016, come indicato nell’atto di indirizzo formulato dal Consiglio stesso. Lo schema di bilancio è stato infatti approvato dalla Giunta Comunale il 18 luglio 2016 e successivamente depositato per 15 giorni presso la Segreteria Comunale, come previsto dal Regolamento di Contabilità. Il notevole ritardo ha comportato la gestione economica provvisoria dell’Ente dal 30 aprile 2016, data ultima stabilita dalle norme per l’approvazione del bilancio da parte del Consiglio Comunale.
Il ritardo è stato imputato dall’ Amministrazione attiva all’incertezza dell’ entità dei trasferimenti da parte dello Stato e dalla Regione, nonché al travagliato percorso effettuato per assicurare l’equilibrio di bilancio. Ciò in relazione alla necessità di accantonare la somma di € 98.000,00 relativa al ripiano del disavanzo accertato nel 2015, maturato negli esercizi finanziari precedenti, nonché la somma di circa € 100.000,00 fissata nel piano di rientro per la copertura del debito maturato nel periodo 2006-2009 con la SOGEIR S.p.A..
L’esigenza di garantire l’equilibrio di bilancio ha indotto a ricorrere alla alienazione di un bene di proprietà del Comune, scelta non condivisa dal gruppo di minoranza, che ha, pertanto, espresso voto contrario sia alla proposta di modifica del piano delle alienazioni che alla proposta di approvazione del bilancio di previsione 2016/2018.
Sull’argomento si è svolto un ampio dibattito nel quale il gruppo di minoranza ha manifestato l’inopportunità della vendita del bene a favore della ricerca di soluzioni alternative, non specificatamente indicate, volte a garantire l’equilibrio di bilancio. Di contro, il gruppo di maggioranza e la Giunta Comunale, pur dichiarandosi contrari in astratto alla alienazione di beni del patrimonio, hanno ribadito la obbligatorietà della scelta operata per la garanzia dell’equilibrio stesso. E’ stato peraltro rappresentato che il ricavo della vendita, stimato in € 176.220,00 da porre a base d’asta, consente di coprire la citata somma accantonata di € 98.000,00 e di garantire investimenti utili per la collettività quali la manutenzione straordinaria della viabilità, alcuni oneri per la revisione del PRG, i cui vincoli preordinati all’esproprio sono scaduti da oltre lO anni, nonché la ristrutturazione dei locali concessi a titolo gratuito dall’ Assessorato Agricoltura e Foreste per ospitare la Caserma dei Carabinieri. Quest’ultimo investimento, stimato in € 40.000,00, permette all ‘Ente di conseguire un risparmio di circa 17.000,00 ‘€/anno erogati da anni per il canone di affitto della Caserma stessa. Di contro, l’alienazione del bene individuato comporta un mancato introito nelle casse comunali di circa 600,00 €/anno percepiti, da tanti anni, come canone di affitto. E’ stato infine stabilito di destinare alla realizzazione della cucina della mensa scolastica all’interno dell’edificio scolastico di via Aldo Moro la somma derivante dalla rinuncia del 20% dell’indennità di carica del Sindaco, del 50% dell’indennità di carica degli Assessori e del Presidente Consiglio e del gettone di presenza dei Consiglieri Comunali.
L’ulteriore 50% dell’indennità del Presidente Consiglio rimane destinato alle spese di funzionamento dell’Ufficio di Presidenza.

Scarica il Comunicato Stampa

Condividi su:

Comunicato stampa del 26/07/2016

Sottoscritta convenzione fra il Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale e il Comune di Santo Stefano Quisquina

E’ stata sottoscritta dall’Ingegnere Federico Piazza nella qualità di Dirigente Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e dal Sindaco di Santo Stefano Quisquina Francesco Cacciatore una fondamentale convenzione che prevede la collaborazione fra i due enti per la esecuzione dei lavori di manutenzione del verde pubblico urbano, potature, scerbature e attività di’prevenzione degli incendi nei parchi e negli spazi pubblici di proprietà del comune di Santo Stefano Quisquina.
Il Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale con la convenzione sottoscritta si impegna a fornire assistenza all’ente per quanto concerne le attività di supporto nel settore Agro-Forestale e vivaistico assegnando gratuitamente le piantine prodotte nei propri vivai forestali e sostenendo la loro messa a dimora negli spazi di proprietà comunale finalizzati alla pubblica fruizione.
Soddisfazione per questo importante risultato viene espressa dal Sindaco di Santo Stefano Quisquina Francesco Cacciatore che nel ringraziare il dirigente e i funzionari del Dipartimento Servizio per il Territorio Agrigento, per la disponibilità e la sensibilità dimostrata, evidenzia come sarà possibile avere un’attenzione maggiore per la cura del verde pubblico vista l’esiguità del personale comunale dipendente.

Il Sindaco
Francesco Cacciatore

 

 

 

 

 

Condividi su:

Incendio che ha interessato le montagne attorno al centro urbano di Santo Stefano Quisquina – Comunicato Stampa

COMUNICATO STAMPA

L’incendio che interessa le montagne attorno al centro urbano di Santo Stefano Quisquina, Serra Mannirazze, contrade Bosco-Kadera e contrada Contuberna, si configura come un disastro ambientale in grado di sfigurare per molti anni il paesaggio dell’alta valle del Magazzolo. Dagli anni settanta e, in parte, dalla metà degli anni ottanta, nella zona, non si verificava un incendio di tali dimensioni. Ci sono voluti quasi quarant’anni per rivedere il versante della montagna ripopolarsi di querce, roverelle , pini e abeti e c’è voluta una sola notte per vedere scomparire tutto, grazie all’opera di inqualificabili criminali, per niente sprovveduti, che con la complicità del vento di scirocco, hanno deciso di consegnarci tale desolazione. L’amministrazione comunale esprime forte riprovazione per quanto accaduto e auspica, oltre ad una seria azione di repressione nei confronti degli autori di tale ignobile gesto, una maggiore efficacia delle attività di prevenzione, da parte delle istituzioni preposte a tale compito, per la tutela del territorio.

L’Amministrazione Comunale

 

 

Kadera
Clicca per ingrandire

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Presidenza del Consiglio – Comunicato Stampa

Continua la gestione in forma singola e diretta del servizio idrico integrato comunale.

Nell’adunza del 11 Aprile 2016 il Consiglio Comunale di S.Stefano Quisquina ha approvato la deliberazione proposta dal Sindaco Francesco Cacciatore e dal Presidente del Consiglio Enzo Greco Lucchina, che stabilisce la prosecuzione della gestione in forma singola e diretta del servizio idrico integrato comunale […..]

leggi il comunicato stampa

Condividi su:

XI Fiera della Montagna 2016

L’Amministrazione Comunale, in occasione della “XI Fiera della Montagna 2016” presso i comuni di San Giovanni Gemini e Cammarata nei giorni 15 – 16 e 17 aprile 2016, intende mettere a disposizione uno stand espositivo per le aziende agricole, zootecniche, artigiani e hobbisti vari.
Chiunque fosse interessato può far pervenire domanda di adesione presso l’ufficio protocollo del Comune di Santo Stefano Q.na entro e non oltre le ore 14,00 del 08/04/2016.

Condividi su:

Adunanza del Consiglio Comunale

Si informa la cittadinanza che è indetta adunanza del Consiglio Comunale per il giorno 09/03/2016 alle ore 19,00 presso l’Aula Consiliare “F.Maniscalco” del Palazzo Municipale.

leggi l’avviso

Condividi su:

Approvato il Bilancio di Previsione 2015

Nell’adunanza del 29 dicembre 2015 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato il Bilancio di previsione 2015.
Confermato dai partecipanti il disappunto, già manifestato negli anni precedenti, sul ritardo nella predisposizione dello schema di bilancio da parte della Giunta Comunale, che ha costretto ancora una volta l’Amministrazione Comunale a operare in dodicesimi fino al 30 settembre 2015, data ultima per l’approvazione del bilancio da parte del Consiglio Comunale, e in gestione provvisoria fino agli ultimi giorni dell’anno in corso. Ciò ha impedito di fatto al Consiglio Comunale di svolgere la funzione di indirizzo politico sulla programmazione economica e finanziaria dell’Ente nonché di esercitare la funzione di controllo nei confronti dell’Esecutivo.

Leggi il comunicato stampa

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi