Cosa fare in caso di terremoto

 

Il terremoto è un fenomeno naturale che ancora non è possibile prevedere, ma dal quale ci si può difendere assumendo comportamenti adeguati. Quello che spaventa di più è non sapere esattamente cosa accadrà, per questo è difficile capire cosa fare. A volte, il panico può causare più danni alle persone dello stesso terremoto. Quando si ha paura non c’è il tempo per prendere decisioni più corrette da adottare; ecco perchè è preferibile conoscere in anticipo come comportarsi.

Per proteggersi dai rischi derivanti dal terremoto è utile conoscere preventivamente: la classe di pericolosità sismica del comune di residenza; le zone più sicure della propria abitazione o edificio in cui si lavora; gli spazi aperti e sicuri vicino alla propria abitazione; le indicazioni contenute nel Piano Comunale di Protezione Civile.

Comportamenti da tenere durante il terremoto

All’interno di un edificio

a pianterreno uscire di casa se la porta d’ingresso è vicina e vi conduce all’esterno

a un piano superiore ripararsi fino a quando la scossa non è finita; una volta terminate le scosse, verificare se le scale sono praticabili e andare verso l’uscita

1- ripararsi presso i punti più resistenti e sicuri: muri portanti, architravi, angoli delle pareti, vani delle porte, sotto a un banco/tavolo;

2- stare lontani da mobili, vetri, impianti elettrici sospesi e oggetti che cadendo potrebbero ferire;

3- in cucina spegnere i fornelli

4- non precipitarsi verso le scale, sui terrazzi e non utilizzare gli ascensori;

All’aperto dirigersi verso spazi ampi e allontanarsi da edifici, pali o tralicci elettrici, spiagge, sponde fluviali e laghi;

In automobile rallentare e fermarsi a bordo della strada, ma non fermarsi mai in prossimità di ponti, viadotti, cavalcavie o terreni franosi; attendere la fine delle scosse

Dopo un terremoto

1. verificare lo stato di salute di chi è vicino e, se necessario, prestare i primi soccorsi; non spostare feriti gravi se non per seri motivi di sicurezza chiedendo aiuto;

2. in caso di incendi di piccola entità intervenire immediatamente; se non si riesca a spegnerli, abbandonate la casa, avvertite i vicini e contattate le autorità preposte ai soccorsi;

3. prima di uscire di casa, chiudere gli interruttori del gas e dell’energia elettrica, portare con sè i documenti più importanti e le medicine abituali, prendere le chiavi e chiudere la porta prima di uscire;

4. non rientrare in un edificio che presenta lesioni se non dopo una verifica statica;

5. le linee telefoniche sono di vitale importanza per le operazioni di soccorso: usare il telefono o il cellulare solo in caso di assoluta necessità;

6. non prendere l’automobile: le strade devono rimanere libere per i mezzi di soccorso;

7. raggiungere a piedi l’area di raccolta più vicina segnalata dal comune nel Piano Comunale di Protezione Civile.

 

Il sistema dei soccorsi della protezione civile si attiva immediatamente dopo il terremoto, compiendo ogni azione per ripristinare le condizioni di normalità.

Numeri telefonici di Pronto Intervento: Numeri e link utili