Home » Posts tagged 'presidenza del Consiglio – Comunicato stampa Comunale'

Tag Archives: presidenza del Consiglio – Comunicato stampa Comunale

Comunicato stampa del 16/04/2018

Approvato il Documento di Programmazione ed il Bilancio di Previsione 2018 – 2020

Leggi il comunicato stampa consiglio 16-04-2018

Condividi su:

Approvato il Piano Finanziario della Tassa sui Rifiuti 2017

RIDOTTO DI CIRCA IL 15 % RISPETTO ALL’ANNO 2016

Nell’adunanza svoltasi il 24 marzo 2017 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato all’unanimità il piano finanziario della TARI 2017 e le relative tariffe.
Unanime è stato l’apprezzamento da parte dei Consiglieri Comunali e della Giunta sul servizio svolto dalla società in house Quisquina Ambiente s.r.l. che gestisce il servizio dei rifiuti nell’ ARO di S. Stefano Quisquina. Una conferma della validità della scelta di gestire il servizio in house, che ha cominciato a dare risultati tangibili sia in termini di qualità che di convenienza economica. Il costo complessivo del servizio è stato ridotto di circa il 15 % rispetto all’anno precedente, a vantaggio della tariffa a carico dei contribuenti.
Alla riduzione di circa 100.000,00 Euro (15% circa) dei costi del servizio previsti per l’anno 2017 si aggiunge anche uno sgravio sulla tariffa 2017 di complessivi 35.000,00 Euro derivante da economie conseguite nella gestione 2016; una somma prudentemente mantenuta nel piano finanziario 2016 tra gli imprevisti in considerazione della chiusura temporanea della discarica di Sciacca e alla conseguente necessita di conferire i rifiuti nella discarica di Lentini con costi più elevati.
Gran parte della riduzione del piano finanziario 2017 deriva dall’incremento della raccolta differenziata registrato, che oggi si attesta a circa il 60 %, che contribuisce a ridurre sensibilmente i costi di conferimento in discarica (di circa € 25.000,00) e che assicura un introito di contributi CONAI stimato in circa € 27.000,00.
Nella seduta è stata anche trattata la relazione annuale del Sindaco ed è stato approvato il Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari per il triennio 2017-2019.
E’ stato inoltre approvato all’unanimità l’ordine del giorno presentato dal Consigliere Lillo Traina Tito riguardate le criticità sanitarie nel territorio della montagna. Nel dibattito è stata manifestata indignazione per la insensibilità della classe politica regionale e nazionale nei riguardi di tutte le richieste avanzate dai rappresentanti del territorio volte a garantire il diritto alla salute della popolazione montana, costituita in gran parte da anziani, servita da strade obsolete che impediscono di raggiungere in tempi adeguati e in condizioni di sicurezza i presidi sanitari ubicati nella fascia costiera. Con l’ordine del giorno approvato è stato chiesto il potenzi amento del poliambulatorio di Bivona, l’adeguamento dell’ambulanza del 118 di Cianciana, attualmente priva di personale medico, e la programmazione dei trasferimenti, nei casi di urgenza, verso i presidi ospedalieri dotati di reparti di emodinamica.
E’ stata infine approvata la modifica al Regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale, che prevede la notifica via PEC ai Consiglieri Comunali delle convocazioni del Consiglio.
Dopo l’esaurimento dei punti dell’ ordine del giorno, il vicepresidente del Consiglio Massimo Messina ha presentato una interrogazione al Sindaco sulle criticità rappresentate nell’adunanza del 29 settembre 2016 riguardanti il Regolamento di istituzione del Parco dei Monti Sicani, alla quale il Sindaco ha prontamente risposto. Il vicepresidente del Consiglio, avendo ritenuto la risposta non esaustiva, ha comunicato che, ai sensi dell’art. 53 del Regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale, presenterà una mozione da inserire nell’ordine del giorno della prossima seduta.

Il Presidente del Consiglio Comunale
Enzo Greco Lucchina

Condividi su:

Comunicato stampa del 30/11/2016 – Presidenza del Consiglio Comunale

APPROVATE LE VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2016

Nell’adunanza del 30 novembre 2016 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato le variazioni al bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2016, con voto favorevole dei Consiglieri di maggioranza e voto contrario dei Consiglieri di opposizione.
Tra le variazioni è stata inserita in bilancio la somma di € 55.000 inerente l’accensione di un mutuo ventennale a tasso zero con l’Istituto per il Credito Sportivo per il rifacimento del manto erboso del campo sportivo comunale e la realizzazione di opere accessorie.
E’ stata inoltre inserita la somma di € 40.000 derivante dal contributo elargito dalla Sanpellegrino S.p.A. finalizzato alla riduzione delle perdite di rete, che, in analogia a quelli ricevuti negli esercizi finanziari 2014 e 2015, è stato destinato al rifacimento di tratti obsoleti della rete idrica comunale e, consentirà di diminuire l’entità delle perdite idriche nonchè il fabbisogno energetico dell’impianto di sollevamento del pozzo “Prisa”.
La riduzione delle somme in entrata previste nel bilancio di previsione 2016, quali i proventi derivanti dall’alienazione di parte di un bene di proprietà comunale e il contributo della Regione Siciliana per il rimborso spese relative al ricovero di minori (complessivi € 125.000 circa), unitamente all’incremento delle somme in uscita, quali i conguagli per forniture di energia elettrica, spese per nuovi ricoveri coatti etc .. (complessivi € 80.000,00 circa), hanno indotto al taglio di due investimenti, la revisione del PRG e la ristrutturazione dei locali concessi dall’Assessorato Agricoltura e Foreste per ospitare la Caserma dei Carabinieri (complessivi € 60.000). L’Amministrazione si comunque impegnata a riproporre detti investimenti, considerata la loro rilevanza, nel prossimo bilancio di previsione.
L’indennità del Presidente del Consiglio Comunale già destinata nel bilancio di previsione ai costi di funzionamento dell’Ufficio di Presidenza è stata utilizzata per rimpinguare il “Fondo solidarietà Sabrina” riservato all ‘assistenza economica dei cittadini affetti da gravi patologie che necessitano di cure immediate.
E’ stato infine approvato all’unanimità un emendamento per l’inserimento in bilancio di un capitolo in entrata ed in uscita di € 65.000 per fronteggiare lo stato di emergenza determinato dal recente nubifragio che ha interessato il territorio comunale.
Nella stessa seduta il Sindaco ha comunicato al Consiglio Comunale i prelevamenti effettuati dal “fondo di riserva”, che sono stati utilizzati per la riparazione della pompa dell’ impianto di irrigazione del manto erboso del campo sportivo, per il servizio di assistenza all’autonomia e alla comunicazione e per il servizio civico.

Scarica il comunicato stampa

Condividi su:

Comunicato stampa del Presidente del Consiglio Comunale

RESPINTA LA PROPOSTA DI FUORIUSCITA DAL PARCO DEI MONTI SICANI

Nell’adunanza del 29 settembre 2016 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal presidente Enzo Greco Lucchina, ha respinto l’Ordine del giorno presentato dal vice presidente Massimo Messina che proponeva di richiedere all’ Assessorato Territorio e Ambiente la riperimetrazione dell’area del Parco dei Monti Sicani per l’esclusione del territorio di S. Stefano Quisquina.

La seduta si è svolta in forma straordinaria e aperta con la partecipazione del Commissario Straordinario del Parco, dott. Giacomo Scala, del Direttore, Francesco Gendusa, e di tanti cittadini di S. Stefano Quisquina e del territorio interessato dal Parco.

Numerosi sono stati gli interventi di alcuni cittadini, in prevalenza cacciatori, che hanno manifestato con veemenza le perplessità sulla utilità, del Parco, istituito il 19 dicembre 2014, ed hanno contestato l’inclusione nello stesso di aree prive di pregio ambientale ed il notevole ritardo dell’avvio della sua regolare gestione. Ciò ha trasformato quello che doveva essere uno strumento di sviluppo in un ulteriore vincolo gravante sul territorio interessato.

Gli amministratori di S. Stefano Quisquina hanno lamentato con fermezza il mancato riscontro da parte dell’ Assessorato Territorio e Ambiente alle osservazioni sull’ Allegato 2 al Decreto di istituzione (“Disciplina delle attività esercitabili e dei divieti”) formulate dall’assemblea cittadina tenutasi nel marzo 2015, ritenute pertinenti dai rappresentanti del Parco presenti all’assemblea stessa.

Dopo avere chiarito, Allegato 2 alla mano, che molte delle perplessità manifestate dai cittadini presenti alla seduta straordinaria del Consiglio sono frutto di disinformazione (quali quelle inerenti il divieto di esercitare l’attività agricola e zootecnica nelle aree interessate dal Parco, o di effettuare le opere di manutenzione ordinaria negli immobili ivi ricadenti senza la previa autorizzazione dell’Ente gestore dello stesso, o di raccogliere funghi etc … ), i rappresentanti dell’Ente hanno rappresentato che gran parte degli effettivi divieti sono imputabili ai vincoli preesistenti all’istituzione del Parco stesso, quali il vincolo paesaggistico, il vincolo idrogeologico e i vincoli connessi alla presenza della Riserva Naturale Orientata di Monte Cammarata e del SIC ”Natura 2000″.

In ordine al ritardo dell’avvio della regolare gestione del Parco, il Commissario ha fatto presente che il suo insediamento, avvenuto nel maggio 2016, rappresenta una decisa discontinuità con la fase di stallo pregressa lamentata. A dimostrazione di ciò ha dato notizia di avere redatto ed approvato nel luglio 2016 sia lo Statuto del Parco sia il Regolamento di organizzazione dei Servizi, di avere predisposto il primo bilancio del Parco, la cui approvazione è prevista per il 5 ottobre 2016, di avere già siglato il protocollo di Legalità con i Prefetti dell’Isola, di avere attivato una collaborazione con gli specialisti del Parco dell’ Alcantara per dare attuazione alla’ fase di start up e di avere già trasmesso ai Sindaci dei territori del Parco le schede, da compilare e ritrasmettere entro il 15/1012016, per la individuazione degli interventi riguardanti il Parco, da inserire nella programmazione comunitaria 2014/2020. Si è infine impegnato ad attivare in tempi brevi le procedure per dare risposta alle osservazioni formulate nell’assemblea cittadina del marzo 2015, tra cui la riperirnetrazione con l’esclusione delle aree di particolare vocazione agricola e prive di pregio ambientale, ed alle proposte ragionevoli scaturite nel dibattito e a rendere operativi, dopo l’approvazione del bilancio, gli Uffici del Parco per dare risposte immediate agli utenti.

Il Sindaco, il Presidente del Consiglio ed i Consiglieri Comunali, nel dibattito consiliare che è seguito, hanno confermato di considerare il Parco dei Monti Sicani un volano di sviluppo sostenibile del territorio, in linea con i rispettivi programmi elettorali, con il Documento Unico di Programmazione 2016/2018 e con le Direttive per la redazione del PRG, entrambi approvati dal Consiglio all’unanimità, accogl iendo favorevolmente la disponibi I ità manifestata dai rappresentanti’ dell’ Ente Parco, facendo però presente, fermamente, di non tollerare ulteriori ritardi nell’avvio di una efficace ed efficiente gestione del Parco, che sarebbero di nocumento allo sviluppo del territorio di S. Stefano Quisquina.

Scarica il comunicato stampa

Condividi su:

Presidenza del Consiglio – Comunicato Stampa

Continua la gestione in forma singola e diretta del servizio idrico integrato comunale.

Nell’adunza del 11 Aprile 2016 il Consiglio Comunale di S.Stefano Quisquina ha approvato la deliberazione proposta dal Sindaco Francesco Cacciatore e dal Presidente del Consiglio Enzo Greco Lucchina, che stabilisce la prosecuzione della gestione in forma singola e diretta del servizio idrico integrato comunale […..]

leggi il comunicato stampa

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi